Fare business e partire dai tuoi valori | Fabiana Veniselli

Fare business ha a che fare con tutta una serie di aspetti concreti che spaziano dall’investire su un’idea innovativa alla scelta del commercialista, dall’analisi strategica delle scelte di marketing all’impostazione di una strategia di comunicazione che funziona.

Ma non si tratta solo di questo. Avviare un business presuppone anche e soprattutto una chiara conoscenza delle motivazioni per cui desideri farlo. Connetterti con il tuo perché più profondo è fondamentale. Fondamentale nel senso di “fondamento”, ciò sui cui si basa la tua volontà di intraprendere la libera professione, appunto.

Esistono motivazioni personali, valori imprescindibili che sono alla base della volontà di intraprendere la libera professione e riguardano solo noi. Per esempio il desiderio indipendenza economica o quello di disporre del proprio tempo libero e di seguire i propri ritmi e non i rigidi orari d’ufficio.

Qualunque sia la tua motivazione, tienitela stretta perché sarà lei a farti forza nei momenti più difficili.

Ci sono poi i valori che scegliamo di portare sul lavoro e che diventano il punto di incontro con gli altri, i possibili clienti. Sono valori che hanno molto in comune con quelli che guidano la nostra vita privata, è normale, perché dietro al business di un libero professionista o di una piccola impresa c’è sempre la persona che l’ha creato.

CREARE UN BUSINESS DI VALORI E DI VALORE

Si sente parlare tanto di valori che ruotano intorno a un business, ma di che cosa parliamo di preciso?

I valori sono tutti quei costrutti di motivazione che stimolano ad agire in un certo modo. Attorno a loro si muove tutto il tuo lavoro, le tue scelte di marketing e il tuo modo di comunicare. I valori indicano le scelte da fare, i comportamenti da evitare, gli argomenti su cui è bene esporsi e quelli da evitare. Insieme formano la cultura d’impresa.

I valori non si possono inventare o copiare dal competitor di turno. Sono tuoi e del tuo brand soltanto e non devi commettere l’errore di lasciarti influenzare da fattori sociali o educativi, puntando su qualcosa che in realtà non ti rappresentano davvero.

A che cosa non potresti mai rinunciare? Cosa conta di più per te? Quali sono le cose in cui credi davvero? In che modo vuoi fare la differenza con il tuo lavoro? Cosa proprio non ti piace che sia accostato alla tua attività? La risposta a queste domande custodisce i valori del tuo brand.

Per iniziare una lista andrà benissimo. Un foglio bianco, o in excel se preferisci, in cui elencare una lista di valori che senti vicini a te. Rileggili uno ad uno e cerca di restringere il campo a 3-4 valori a proprio non vuoi rinunciare.

Ecco i tuoi core values, i valori fondanti del tuo brand. Saranno loro a guidarti nelle tue scelte di marketing e nel tuo modo di comunicare con il tuo pubblico. La loro conoscenza si tradurrà in coerenza tra quello che dici e quello che fai e in una maggiore sicurezza che ti porterà ad avere una comunicazione più centrata e in linea con i tuoi obiettivi.

QUALCHE ESEMPIO

Sono diversi i brand che hanno dei loro valori il loro punto di forza. A volte si tratta di valori etici, altre volte sono i valori morali a essere promossi e altre volte ancora si sceglie di puntare su valori sociali.

Google, ad esempio, ha racchiuso la sua filosofia in 10 punti, una sorta di manifesto in cui dichiara il suo intento principale: fare in modo che le persone possano trovare sul web la migliore risposta alle loro domande. Per questo tra i suoi valori promuove la conoscenza continua.

Apple, invece, sul suo sito web dichiara: Siamo a impatto zero. Ed entro il 2030 lo saranno anche tutti i nostri prodotti. E promuove il valore della sostenibilità ambientale attraverso l’uso di materiali riciclati per la produzione dei suoi prodotti e l’utilizzo di energie rinnovabili.

Ho citato due grandi colossi, ma i valori sono fondamentali anche per una piccola impresa. Quello della sostenibilità, ad esempio, può essere un valore caro anche a una piccola realtà artigianale che decide di investire in packaging sostenibili.

PERCHÈ I VALORI SONO IMPORTANTI

I valori sono il motivo per cui un business esiste. Sono le sue fondamenta e le coordinate che muovono la mission e la vision. I valori non sono parole buttate al vento, ma uno strumento per fare la differenza, distinguersi e crescere raggiungendo persone sempre più allineate con il sistema valoriale che scegli di abbracciare attraverso il tuo lavoro.

Creare un business che ruota attorno a valori chiari e riconoscibili ti porta almeno due benefici importanti:

  • riconoscibilità rispetto alla concorrenza. In un mercato sempre più competitivo, oggi le persone non guardano più soltanto al prodotto, al singolo servizio e al prezzo. Secondo Forrester Research, una società indipendente di ricerca americana il 52% degli adulti negli Stati Uniti prende in considerazione i valori promossi da un brand prima di fare un acquisto on line. In altre parole, abbracciare valori in cui ci riconosciamo ci rende più propensi all’acquisto verso quel brand a discapito di un altro.
  • miglioramento della comunicazione. Definire una scala di valori entro la quale muoversi impatta in modo positivo sulla comunicazione che a sua volta avrà chiaro su quale terreno muoversi, quale stile comunicativo usare e quale tono di voce adottare per diffondere il tuo messaggio in sintonia con quello che sei.

Se ci pensi, un business è come albero e i valori cui ruota attorno sono come le sue radici, più sono solide e più è destinato a crescere forte e sano nel tempo.

Ti auguro un felice 1 settembre e una ripresa dolce ma decisa verso l’autunno che ci sta venendo incontro.

Se questo post ti è piaciuto, condividilo sui tuoi canali social e aiutalo a viaggiare lontano.
Oppure puoi proseguire la lettura su questo sito e visitare la pagina dedicata alle risorse gratuite: è la mia biblioteca digitale di contenuti gratuiti che ho pensato per aiutarti a comprendere meglio le logiche della comunicazione e a migliorare la tua presenza on line.

Pin It on Pinterest