Essere creativi in estate | Fabiana Veniselli

Essere creativi è una grande risorsa per chi lavora in proprio che permette di:

  • trovare soluzioni nuove, fuori dagli schemi, per te e anche per i tuoi clienti;
  • mettere a fuoco qual è il tuo carattere distintivo;
  • attingere da idee sempre nuove per la tua comunicazione;
  • creare servizi e prodotti unici

La creatività è una risorsa che tutti noi possediamo. Semplicemente spesso non la lasciamo libera di esprimersi. Questo capita quando ti convinci di non essere abbastanza o quando lasci che altre persone o fattori esterni condizionino la tua libertà. Di essere, di pensare fuori dall’ordinario, di esprimerti nel modo che senti più in sintonia con te e con i tuoi valori.

Nella libera professione essere creativi vuol dire trovare un modo diverso per fare qualcosa e percorrere strade ancora inesplorate. Vuol dire far evolvere il proprio business attraverso nuove idee e ispirazioni.

IN ESTATE ESSERE CREATIVI SIGNIFICA ALLENARE IL PENSIERO

Perché ti parlo di creatività proprio adesso, in questi giorni rarefatti dal caldo dove tutto sembra così rallentato?

Perché oggi è il Solstizio d’Estate, il giorno più lungo dell’anno. Il Sole si trova a Nord dell’Equatore e inizia il suo declino. L’estate raggiunge il suo punto massimo di energia e il giorno è più lungo della notte. Anche quest’anno, la mattina del 21 giugno diverse persone si sono riunite a Stonehenge per ammirare il sole sorgere tra le pietre di questo sito archeologico così magico e incredibile.

Il 24 giugno sarà la festa di San Giovanni, il giorno dedicato alla raccolta delle erbe con cui preparare l’acqua di San Giovanni che porta fortuna, benessere e prosperità. Da sempre i giorni che precedono e seguono il Solstizio d’Estate sono considerati giorni di festa.

In questo momento dell’anno l’energia e la creatività sono al loro punto massimo. Questo è il momento della crescita, della maturità e dell’abbondanza. In estate si celebra tutto quello che giunge a compimento e la creatività e nonostante la mia anima abbia senza dubbio i colori dell’autunno, sento molto l’energia di questi giorni.

Quindi se senti che la tua creatività sia poco attiva, questi giorni sono perfetti per risvegliarla.

COME ESSERE CREATIVI

La creatività è un muscolo che va allenato con costanza. Più la alleni e più diventa forte. Ecco da dove puoi iniziare.

1. PONITI DOMANDE

Sono sempre stata una persona dai mille perché e sono felice di aver portato questo lato di me nel mio lavoro perché tutti i giorni incoraggio i miei clienti e scavare a fondo, perché rimanere in superficie è l’errore più grande che possiamo fare. Nella vita come nel lavoro. Prova a pensare ai grandi scrittori e pensatori della storia o ai grandi leader del presente: epoche diverse, radici culturali differenti ma una cosa molto importante in comune: la capacità di farsi domande.

Farsi domande ti aiuta a riflettere, a chiederti se stai andando nella direzione giusta. Ti aiuta a valutare quali possono essere gli altri modo che hai a disposizione per vivere e per lavorare meglio. Vuol dire aprirsi a nuove possibilità, essere curiosi, critici quanto basta.

Che cos’è? Come funziona? Perché si fa così? Cosa succederebbe se invece facessi in quest’altro modo? Non esistono risposte corrette o sbagliate, mentre le domande sono sempre quelle giuste.

2. ESSERE CREATIVI ATTRAVERSO LA SCRITTURA

Hai presente quella sensazione di angoscia da pagina bianca che ti assale quando non sai come scrivere un post blog o quando devi pubblicare un post sui canali social ma non sai da dove partire ? Succede quando la creatività non è abbastanza allenata.

Puoi allenare la tua scrittura facendo journaling o tenendo un diario. Ti servirà a nutrire le tue idee, a coltivare il tuo intuito e a trovare l’ispirazione per i tuoi contenuti. Mettere nero su bianco i pensieri aiuta a organizzarli e a trasformarli in azioni concrete. Creare i calendari editoriali per i tuoi canali di comunicazione diventerà molto più semplice. E anche la tua strategia di comunicazione ne beneficerà.

3. RITAGLIATI DEL TEMPO PER LEGGERE

Leggere romanzi e narrativa, e in generale libri che non c’entrano con il tuo lavoro, è un vero toccasana per nutrire la tua creatività. Immergersi nel potere delle storie, viaggiare nel tempo e nello spazio sfogliando le pagine di un libro non solo arricchisce il tuo bagaglio culturale ma aiuta a trovare nuove ispirazioni e a essere creativi. I libri sono per me fonte di energia, di vita e di creatività. Da sempre.

4. SPETTACOLI, FILM E SERIE TV

Le storie non vivono solo nelle pagine di un libro, ma danno vita anche a spettacoli teatrali, film e serie tv. Prenditi del tempo per te, svuota la mente e guarda qualcosa che ti appassiona davvero. Ti stupirai di quanto a volte le migliori idee possano venirti in mente proprio mentre fai altro. Lo stesso vale per le mostre e i musei: osserva, lasciati ispirare, arricchisci la tua persona. Anche il tuo lavoro ti ringrazierà.

Queste non sono attività banali ma gli spazi dove tutti i giorni puoi coltivare la tua creatività. Impara ad abitarli, prenditi il tuo tempo anche quando non ti sembra di averne. Con il tempo scoprirai che questo approccio ti aiuta a:

  • trovare idee o soluzioni nuove
  • combinare gli elementi che hai a disposizione per creare qualcosa di nuovo
  • risolvere problemi in modo originale, cambiando semplicemente prospettiva
  • modificare quello che già esiste per migliorarlo

5. PRENDITI IL TUO TEMPO

Conosco bene la libera professione e so quanta energia, cura e attenzione richiede un’attività da portare avanti. Ma tu sei il cuore della tua attività e se non ti prendi cura della tua persona diventa difficile seguire il tuo business come merita. Concediti i tuoi spazi, prenditi del tempo per te: la tua felicità e il tuo benessere si riflettono sul tuo business più di quanto credi.

Se questo post ti è piaciuto, condividilo sui tuoi canali social: lo aiuterai a farlo viaggiare lontano e chissà che possa raggiungere qualcuno che sente il bisogno di potenziare la sua creatività. Se ti va puoi proseguire la lettura sul mio sito visitando la pagina dedicata alle risorse gratuite: è la mia biblioteca digitale di contenuti gratuiti che ho pensato per aiutarti a comprendere meglio le logiche della comunicazione e a migliorare la tua presenza on line.

Cose speciali legati a questi giorni:

– La parola solstizio deriva dal latino solstitium e si compone di sol «sole» e sistere «fermare, fermarsi», ossia quando il sole si ferma nel suo punto più alto per poi lentamente tornare a scendere;

– Il libro che racconta a pieno la magia di questi giorni? Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare. Magia, sogno e realtà che si fondono, amori e incanti nei boschi abitati da fate che si divertono a burlarsi dei poveri umani;

– Osservare il cielo e le stelle con il telescopio è una delle attività più affascinanti da fare in questi giorni magici. In estate, quando il cielo è particolarmente limpido, la via Lattea si mostra in tutto il suo splendore!

Felice Solstizio!

Pin It on Pinterest